20 dicembre 2013 Fondazione ISAL Scrambler Therapy, una risposta al diritto al sollievo

Rassegna Web  dal sito www.fondazioneisal.it
http://www.fondazioneisal.it/en/pubblicazioni/weblog/225-scrambler-therapy-una-risposta-al-diritto-al-sollievo.html

La consapevolezza introdotta dalla legge 38/2010 per la quale il malato ha il diritto di sottrarsi alla sofferenza inutile e di accedere alle cure palliative e alla terapia del dolore, sta creando una nuova domanda di sollievo e speranza per i malati e i loro familiari. Il dolore cronico è, infatti, altamente invalidante: nella quotidianità viene compromessa la qualità della vita non solo del malato, ma anche di chi gli sta accanto e prova impotenza e incapacità nel rispondere a un bisogno.

Ma grazie alla consapevolezza del diritto a chiedere sollievo, l’atteggiamento non è più rinunciatario e le soluzioni diventano possibilità. La campagna ISAL Cento città contro il dolore ha dato la possibilità di informare i pazienti di una nuova metodologia di trattamento del dolore cronico, la Scrambler therapy: una terapia non invasiva e senza effetti collaterali, che dà benefici analgesici immediati e durevoli nel tempo.

La risposta è stata di grande interesse, segno che la consapevolezza dei diritti sanciti dalla legge sta diventando cultura: il numero verde 800 534482 legato alla Scrambler therapy, ma anche l’800 101288 di ISAL, hanno dato risposte e chiarimenti indirizzando i pazienti nelle strutture che già utilizzano questa innovativa terapia. La diffusione non copre ancora tutto il territorio nazionale, ma di mese in mese si allunga l’elenco dei centri che, attenti ai bisogni dei loro malati, hanno investito sulla Scrambler therapy.

La terapia viene erogata da un dispositivo medico, Calmare MC-5A, che tramite elettrodi applicati sulla pelle, trasmette impulsi a bassissima intensità. L’informazione “dolore” viene intercettata e sostituita con un’informazione sintetica di “non dolore”, assicurando così un’analgesia completa e immediata.

Con la Scrambler therapy si possono trattare patologie legate al dolore cronico non neoplastico come, ad esempio, le neuropatie post-erpetiche, le lombosciatalgie, la cervicale, la brachiale, le neuropatie diabetiche, le nevralgie trigeminali, le nevralgie post-traumatiche e  la sindrome dell’arto fantasma. Il trattamento è indicato anche per il dolore cronico neoplastico dovuto a patologia primitiva, metastasi, chemioterapia, radioterapica e interventi chirurgici.

Per informazioni sulla Scrambler therapy:
Life Episteme Italia, tel. 06 5421168, numero verde 800 534482, e-mail info@lifeepistemeitalia.it, sito www.lifeepistemeitalia.it

Commenta la discussione