12 ottobre 2013 Fondazione ISAL – No alla sofferenza inutile Cento città contro il dolore

La Scrambler Therpay  sempre attenta alle esigenze di sollievo dei malati e alla necessità di salvaguardia della qualità della vita loro e dei loro famigliari sostiene l’iniziativa  Cento città contro il dolore, la terza edizione della Giornata organizzata dalla Fondazione ISAL sotto l’Alto patronato della Presidenza della Repubblica per informare i cittadini sulle terapie disponibili e sui centri specialistici presenti sul territorio, diffondere il diritto alla cura, creare un’alleanza internazionale e raccogliere fondi per la ricerca scientifica.

In piazze e ospedali per aiutare chi soffre. Realizzata insieme alle sedi territoriali Amici di ISAL e a una ventina di associazioni italiane e internazionali, la Giornata della Fondazione ISAL prevede per sabato 12 ottobre in Italia iniziative di sensibilizzazione e informazione nelle principali città, precedute da una campagna di una settimana (a partire da lunedì 7) all’interno di ottanta strutture sanitarie. Testimonial, l’attore Fabio De Luigi, da sempre a fianco della Fondazione ISAL.

Nelle piazze, volontari e medici spiegheranno ai cittadini come e dove sia possibile curarsi e divulgheranno il numero verde gratuito della Fondazione ISAL (800 101288), a cui è possibile rivolgersi per avere consigli e aiuto. Per permettere a tutti di sapere cosa fare in caso di dolore e aiutare le istituzioni nel promuovere buone pratiche sanitarie, verrà anche distribuita la guida “La cassetta del pronto soccorso del dolore”, elaborata dal gruppo di esperti di Change Pain (iniziativa internazionale promossa da Grunenthal).

Confetti e solidarietà. Anche quest’anno verrà chiesto di compilare un questionario, disponibile anche online, i cui risultati verranno presentati al ministero della Salute. Con un contributo minimo di 5 euro, si potrà inoltre avere una confezione di confetti di Sulmona: il ricavato sarà utilizzato per finanziare la ricerca sulle patologie dolorose e per sostenere il progetto “Africa senza dolore”, che prevede la formazione in Italia dei medici del reparto oncologico creato al Bugando Medical Center di Mwanza, in Tanzania, dall’associazione Vittorio Tison.

Patrocini e partner. La Giornata internazionale “Cento città contro il dolore” è organizzata sotto l’Alto patronato della Presidenza della Repubblica, con il patrocinio  di Senato della Repubblica, Camera dei Deputati, Ministero della Salute, Ministero degli Affari Esteri, Anci (Associazione nazionale dei Comuni italiani) e Agenas (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali), con il contributo incondizionato di Grunenthal e con il sostegno di Carta BCC, Life Episteme Italia e DiSulmona.

Leggi l’articolo completo:

http://www.fondazioneisal.it/en/pubblicazioni/weblog/200-no-alla-sofferenza-inutile-cento-citta-contro-il-dolore.html

Commenta la discussione