17 giugno 2013 ISAL- Scrambler Therapy nuova apparecchiatura all’Hospice di Forlimpopoli

L’associazione Amici dell’Hospice ha donato all’hospice Valerio Grassi di Forlimpopoli, in provincia di Forlì Cesena, il dispositivo medico Calmare MC-5A per la scrambler therapy.
La scrambler therapy stimola i recettori di superficie delle fibre nervose che conducono gli stimoli dolorosi. La stimolazione, innocua e priva di effetti indesiderati, avviene attraverso elettrodi di superficie simili a quelli utilizzati per l’elettrocardiogramma ed è completamente indolore: la persona avverte soltanto sensazioni come un leggero flusso di corrente o una lieve pressione o una sensazione di fresco.
Una singola seduta dura dai trenta ai quarantacinque minuti e va ripetuta ogni giorno per circa dieci volte. L’effetto antidolorifico compare già dopo pochi secondi e tende ad aumentare e a permanere per un tempo sempre maggiore ad ogni trattamento.
La scrambler therapy è particolarmente indicata per neuropatie post-herpetiche, lombalgie, sciatalgie, cervicalgie, neuropatie diabetiche, sindrome dell’arto fantasma, nevralgie trigeminali, nevralgie post-traumatiche e post-chirurgiche. Anche il dolore da neoplasie può avvalersi della scrambler therapy.
Da anni il dottor Marco Cesare Maltoni, direttore dell’hospice, utilizza la scrambler therapy con significativi risultati, ma solo grazie alla generosità dell’associazione Amici dell’Hospice la struttura di Forlimpopoli ha ora la piena proprietà del dispositivo medico di nuova generazione.

http://www.fondazioneisal.it/pubblicazioni/weblog/175-scrambler-therapy-nuova-apparecchiatura-all-hospice-di-forlimpopoli.html

Commenta la discussione